Speciale Gianna Nannini: testo e commento di “Maledetto ciao” dalla redattrice Francesca Brigida

imagesSi intitola “Maledetto ciao” il secondo singolo estratto da Giannadream – Solo i sogni sono veri, il nuovo album di Gianna Nannini.
Il singolo che segue al primo, “Attimo”, vanta un autore d’eccezione, Pacifico, che ha già collaborato in passato con Gianna Nannini.
Secondo un’analisi accurata, partendo dal presupposto che il tema principale del nuovo album della Nannini sono i sogni, il singolo “Maledetto ciao” ci parla di un amore che porta strascichi e ricordi dietro, con una Gianna Nannini intenta a cercare speranze, per una vita buttata senza l’altro complice di vita.
Il testo del nuovo singolo si ricopre…

di significati profondi e carichi di emozioni, come quasi tutte le canzoni della cantante senese. Il tutto è impreziosito da accorgimenti poetici, come si può riscontrare in diverse strofe della canzone (averti qui nel mio deserto di speranze, è un grido nel silenzio contro i venti e le maree, cosa farò nei boschi immensi della luce, senza di te ali non ho per questo cielo che mi prende, cielo che non sente, siamo spiriti per una breve eternità, la notte cade per noi e non può finire).
Ancora una volta la leader del rock italiano riesce a catturare l’attenzione di tutti gli ascoltatori e a fare breccia nel cuore e nelle anime del suo pubblico più affezionato.
Senza nulla togliere al nuovo inedito, l’accompagnamento musicale sembra non sposarsi bene con il significato intrinseco del testo, profondo e suggestivo. Entrando nel particolare, azzarderei a dire che la musica è inadatta per quel genere testuale. Ritengo che Gianna Nannini avrebbe dovuto calcare la mano su note più armoniose, che meglio esprimono il senso del testo, come è solita fare nelle canzoni che hanno fatto da colonne portanti nella storia della sua carriera artistica.
Il successo riscosso dalla Nannini con questo nuovo album, esordito con “Attimo”, è senza ombra di dubbio stupefacente, e tanto sarà il successo del nuovo inedito “Maledetto ciao”, anche con le sue perplessità musicali.

Con un testo così carico di significato, Gianna Nannini avrebbe potuto portare i suoi ultimi lavori agli splendori di un tempo, quelli scolpiti nei registri della musica italiana, affiancandoli ai grandi successi senza tempo come “Amore cannibale”, “Un giorno disumano”, “Sei nell’anima”, “Suicidio d’amore”, “Aria” e tanti altri che compongono la sua hit parade secolare… i successi di un grande ricordo musicale della Nannini.
Nel suo significato più profondo, il nuovo singolo “Maledetto ciao” esprime, a mo’ di rimpianti e singhiozzi di vita, delusioni e sconforti umani, cantando la grande fragilità esistenziale, la perdita di illusioni e false aspettative. Nella riflessione proposta dalla Nannini, c’è una prima anima che ha bisogno di una seconda, proprio di quella stessa che l’ha abbandonata nel deserto delle speranze e nei boschi immensi della luce.

Ecco il testo della canzone “Maledetto ciao”:

Con te lo so,
sempre così,
rimesci pianti e sogni
e poi mi butti via.
Con te lo so,
non smette più la rabbia dei ricordi,
e vomito la mia allegria.
Io, che vorrei,
averti qui nel mio deserto di speranze,
come farò,
senza di te in questo cielo all’orizzonte…
Con te lo sai,
quel giorno in più,
è un grido nel silenzio contro i venti e le maree.
Con te lo so,
finisce qui,
l’inizio di un amore che ci guarda andare via…
Anima mia,
cosa farò nei boschi immensi della luce,
senza di te ali non ho per questo cielo che mi prende, cielo che non sente…
Ciao, maledetto ciao,
ora sono qui, prova a resistere
Ciao, maledetto ciao,
perché si muore già senza combattere…
Siamo spiriti, spiriti, per una breve eternità
Spiriti, spiriti, la notte cade per noi e non può finire.
Ciao, maledetto ciao,
ora sono qui, voglio sorridere.
Ciao, maledetto ciao,
nell’aria resterai gioia di vivere.
Ciao, ciao, ciaoooooo
Ciao, maledetto ciao,
ora sei con me gioia di vivere.
Ciao, ciao.

Pin It

Un commento per “Speciale Gianna Nannini: testo e commento di “Maledetto ciao” dalla redattrice Francesca Brigida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *